Rifiuti, il cerchio si stringe su ASIA (più precisamente su Losa)

C’è un combattimento che si sta consumando in questri giorni sul tema rifiuti, è quello tra il neo-assessore Ganapini ed il presidente di ASIA Losa.

Sembra strano in questo periodo di buonismo pre elettorale ma questa lotta a distanza continua senza esclusione di colpi e, sembra delinearsi meglio con il passare dei giorni e delle dichiarazioni.

L’avevo sottolineato il 19 febbraio così come nel botta e risposta segnalato ieri .

Oggi i nodi sembrano venire al pettine perchè da una parte viene pubblicata dal mattino un’altra dichiarazione di ganapini in cui risottolinea che      «É Napoli il nodo dei nodi dell’emergenza rifiuti e ne ho già parlato con l’assessore Mola e il sindaco Iervolino»ed aggiunge «Per risolvere i problemi ci vogliono manager seri, capaci, motivati, ci vogliono delle aziende vere. Spero che all’Asia con l’arrivo del nuovo amministratore delegato, Daniele Fortini, ci sia uno standard diverso» dall’altra parte c’è la risposta di Losa dura durissima che inizia con un laconico ma chiaro

«Non ho il piacere di conoscerla e non sono ancora riuscito a cogliere qual è la sua proposta per uscire definitivamente dall’emergenza rifiuti a Napoli e in Campania» poi denuncia che le dichiarazioni dell’assessore vanno prevalentemente nella direzione di denuncia rispetto a situazioni pregresse e nell’individuare i limiti degli altri che non svolgono appieno il ruolo sul tema dei rifiuti. I cittadini gradirebbero — denuncia Losa — una maggiore collegialità tra tutti i livelli istituzionali coinvolti e ancor di più vedere gente che parla meno e opera di più».

Finiti i convenevoli di rito Losa spiega che ASIA si vuole candidare a gestire il ciclo integrato dei rifiuti quindi anche il termivalorizzatore: «E a questo proposito sono curioso di conoscere il suo pensiero sul perché non si possa affidare ad Asia la gestione del termovalorizzatore di Acerra – scive Losa – Non è una contraddizione togliere uno dei pezzi più convenienti del ciclo, che può produrre ricchezza per il territorio, portare vantaggi ai cittadini e invece si sceglie la gara? Se il motivo è che allo stato Asia non ha il know-how adeguato questo è facilmente recuperabile stabilendo sinergie con soggetti pubblici che operano da anni, e con brillanti risultati, nel campo della termovalorizzazione». Se invece il problema fosse nel management e nei gruppi dirigenti, Losa si dichiara pronto a fare un passo indietro «per il bene della nostra comunità». E poi alza il tiro continuando: «In una delle sue esternazioni ha dichiarato: ”in Campania manca la macchina cioè l’azienda dei servizi. Ma io sono in Regione e posso poco”. Allora, se la macchina è fondamentale e ci fosse la sua disponibilità, pur non rientrando nelle mie competenze, non esiterei un secondo a proporre al sindaco di offrirle la presidenza dell’Asia». alla fine aggiunge «Vorremmo confrontarci con lei e se possibile non attraverso i giornali, spero di incontrarla quanto prima» .

Sicuramente sarebbe il caso si incontrassero,  anche se certo tutta questa durezza verbale a distanza deve portare dietro qualcosa, strano il fatto che Ganapini abbia parlato più volte con Mola e la Iervolino, strano che il consiglio comunale abbia deliberato già positivamente in merito all’affidamento ad ASIA della gestione del termovalorizzatore, strano che Ganapini tra tutti i comuni della campania attacchi sempre napoli e sempre l’operato dell’ASIA (non che sia difficile attaccarla), forse Losa ha capito l’aria che sta tirando e soprattutto che principalmente è lui nel mirino ed il suo proporre un cambio di presidenza non è fuori dal mondo.

Certo l’attacco di ganapini è troppo mirato e continuativo per non avere uno scopo, penso a questo punto che la sua idea su Napoli o sull’ASIA non tarderà ad uscire.

Sullo sfondo rimane la mia perplessità della volontà del comune di Napoli di affidare differenziata e termovalorizzatore ad una sola società, visto che per far rendere il termovalorizzatore un pò di differenziata è bene che si perda per strada… ma questa è un’altra storia!

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in articolo, Notizie e commenti su Napoli, rifiuti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Rifiuti, il cerchio si stringe su ASIA (più precisamente su Losa)

  1. Pingback: Rifiuti, il cerchio si stringe su ASIA (più precisamente su Losa) « Il blog di Francesco « Consulenza e Progettazione

  2. spartaco vitiello ha detto:

    FIRMA e DIFFONDI !!!

    Per sollecitare il comune di Napoli ad attuare al più presto e in modo estensivo la raccolta differenziata dei rifiuti, solo modo per uscire realmente dall’emergenza è possibile firmare una PETIZIONE all’indirizzo:

    http://differenziatanapoli.blogspot.com

    o direttamente su:

    http://gopetition.com/petitions/napoli-differenziata-subito.html

    cliccando sulla barra azzurra “sign the petition” che si trova sotto al testo della petizione

    FIRMA e DIFFONDI !!!

    (grazie dell’ospitalità, buona Primavera !!!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...